Notizie-REAL CIRCOLO FRANCESCO II DI BORBONE

Notizie-REAL CIRCOLO FRANCESCO II DI BORBONE

Notizie dal Mondo

Royal_G_white

Real Circolo Francesco II di Borbone

 

 

matheu_(21_de_351)
 

Visita di S.A.R. il Principe Don Pietro di Borbone delle Due Sicilie e Orleans,

Duca di Calabria, Capo della Real Casa delle Due Sicilie

18 - 20 settembre 2018

 

I prossimi giorni che vanno dal 18 al 20 settembre vedranno Napoli, la antica Capitale, protagonista di una visita di eccezione. Napoli accoglierà infatti in una visita storica S.A.R. il Principe Don Pietro di Borbone delle Due Sicilie e Orleans, Duca di Calabria, Capo della Real Casa delle Due Sicilie.
Il Duca di Calabria, erede diretto e titolare della storica Casa Reale dei Borbone, che regnò sull’Italia Meridionale fino al 1861, trascorrerà due giorni nella città partenopea, all’insegna della tradizione, su invito del Presidente del Real Circolo Francesco II di Borbone, Paolo Rivelli.
Il programma è fitto, già poco dopo il suo arrivo alla Stazione Centrale di Napoli, si recherà al Teatro San Carlo, il simbolo della cultura di Napoli nel mondo, su invito della Sovraintendente, la dottoressa Rosanna Purchia. Sua Altezza infatti sarà ricevuto è assisterà dal Palco Reale, che un tempo ospitava i suoi antenati da Re Carlo fino a Francesco II, insieme ad una delegazione del Real Circolo, al balletto “LA SIGNORA DELLE CAMELIE”. Successivamente presenzierà ad una cena in suo onore presso il Circolo Canottieri Napoli, organizzata dal Real Circolo, che gli permetterà di godere di un panorama unico del golfo, proprio sotto al Palazzo Reale, allietato dalle note dell’Orchestra San Giovanni e dove sarà presentata anche la scultura in bronzo del M° Domenico Sepe, che rappresenta il volto dell’ultimo Re di Napoli e “incarna” il premio Francesco II di Borbone.

Il giorno seguente, Festa del Santo Patrono di Napoli Gennaro, su invito della Deputazione della Cappella del Tesoro di San Gennaro, il Duca di Calabria, come Gran Maestro del Real e Insigne Ordine di San Gennaro, assisterà tra la devozione popolare alla Solenne Celebrazione in Duomo per il prodigio del Santo Patrono. Al termine è prevista una visita al museo del Tesoro di San Gennaro a cui seguirà un pranzo tipico di specialità napoletane nel cuore del centro storico, nel Palazzo Spinelli di Laurino, ospiti come tradizione in casa Araimo.

Nel pomeriggio il Capo della Real Casa delle Due Sicilie è atteso alle 16.00 all’Ospedale Pediatrico Santobono Pausilipon per una iniziativa benefica. In qualità di Gran Maestro del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Don Pietro consegnerà un Elettrobisturi all’Ospedale Pediatrico Pausilipon di Napoli, e visiterà alcuni reparti con i vertici dell’Azienda Ospedaliera. Don Pietro di Borbone guida infatti l’antica Milizia Costantiniana, che ha oggi vocazione di aiuto verso i bisognosi. L’ iniziativa, ideata dal Presidente del Real Circolo Paolo Rivelli, è stata resa possibile grazie al sostegno e alla sensibilità del Presidente della Mutua “Il Melograno”, il Dott. Andrea Delfini ed è legata a promuovere il completamento della casa famiglia “l’Arcobaleno dei bambini”, sita a Gioia Tauro in Calabria, assegnata e gestita dal MAOSEDDD (Movimento Associazioni per la Sicurezza e Diritti dei Disabili Onlus).

Successivamente Don Pietro di Borbone visiterà la Chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, uno dei complessi religiosi più importanti di Napoli, che è di proprietà della Real Arciconfraternita e Monte del Santissimo Sacramento de’ Nobili Spagnoli. Un complesso al cui recupero ha contribuito proprio il Principe Don Pietro, Capo della Real Casa di Borbone delle Due Sicilie, la dinastia che venne a Napoli proprio dalla Spagna con Carlo III nel 1734.

Nel tardo pomeriggio il Duca di Calabria visiterà infine la Basilica di Santa Chiara, dove si raccoglierà in preghiera e depositerà un omaggio floreale nel Pantheon dei Borbone, la Cappella Reale dove riposano i Re delle Due Sicilie.

Il giorno seguente ripartirà alla volta di Roma, dove è atteso alla Link University di Roma, invitato dai vertici dell’ateneo, per consegnare il premio “Francesco II di Borbone”, ormai alla V edizione, ideato dal Presidente del Real Circolo che porta il nome del re, Paolo Rivelli. Il premio quest’anno per “Sviluppo e Tecnologia” sarà consegnato ad una azienda che ha legami ovviamente con il Meridione e serve a promuovere quelle aziende che comunque, guardando al futuro, permettono lo sviluppo del Sud.

Prima di ripartire alla volta di Madrid, il Capo della Real Casa Due Sicilie è atteso nella storica chiesa nazionale dei Napoletani a Roma, Santo Spirito dei Napoletani in Via Giulia, per venerare una reliquia di San Gennaro appena donata a questa chiesa e partecipare ad una Messa in onore del Santo. A questa cerimonia parteciperanno i Cavalieri del Real e Insigne Ordine di San Gennaro, l’onorificenza più alta della Casa Reale, insieme con i Cavalieri Costantiniani e con i soci del Real Circolo Francesco II di Borbone, che ha organizzato questa visita di 3 giorni.
Nel segno del recupero della cultura e civiltà millenaria europea, per riscoprire le radici cristiane, che caratterizza la nostra attività, ci è giunta anche l’adesione del Presidente del movimento culturale Rinnovamento nella Tradizione - Croce Reale”, Avv. Fabrizio Nucera Giampaolo.

La visita di S.A.R. il Principe Don Pietro di Borbone delle Due Sicilie avrà il sostegno delle Sezioni territoriali del Real Circolo che hanno collaborato coordinate dai loro Responsabili: M° Domenico Sepe di Afragola, Avv. Massimo Seminara delle Calabrie, Sig.ra Filomena D’Auria dei Monti Lattari, Cav. Domenico G. Costabile di Torre del Greco e il Sig. Ferdinando Ambrosio del Vesuvio (rigorosamente in ordine alfabetico di Sezione). Numerosi anche i sostenitori di questi tre giorni.

Immagine






















Il giorno Giovedì 20 settembre 2018 alle ore 18.30

presso

la Reale Chiesa di Santo Spirito dei Napoletani

in via Giulia a Roma

si terrà la solenne Celebrazione di Ringraziamento e in memoria e suffragio dei Defunti

della Famiglia Reale delle Due Sicilie,

con la partecipazione dell’Ordine dei Cavalieri di San Gennaro,

alla presenza di

Don_Pedro_decorazioni
 

S.A.R. il Principe Don Pietro di Borbone delle Due Sicilie, Duca di calabria, Sovrano Gran Maestro, Capo della Real Casa delle Due Sicilie.



 

 

 

IL PREMIO FRANCESCO II DI BORBONE.

Roma, 20 settembre 2018.

Nato nel 2013 per la prima volta un premio è dedicato alla augusta e pia memoria di S.M. Re Francesco II. Per iniziativa del Real Circolo Francesco II di Borbone, allo scopo di dare un segno tangibile dell'opera di rivalutazione della figura dell'ultimo sovrano delle Due Sicilie, un premio porta il suo nome e in assoluto un premio è dedicato ad un personaggio della dinastia, che per il Meridione ha rappresentato l’ultima età dell’oro.

19225595_1091574224277086_120400920887382486_n

 

 

La scultura - premio è realizzata dallo scultore M° Domenico Sepe e rappresenta l'immagine di Francesco II negli ultimi anni della sua vita, un frammento che riemerge dall'oblio della memoria a cui era stato ingiustamente condannato.

 

Giunto alla quinta edizione il Consiglio Direttivo ha deciso di conferire al premio un carattere interdisciplinare e internazionale, volendo premiare le personalità che si sono distinte per il loro impegno in tutti i campi, al fine di “rivalutare la cultura e l’identità dei nostri popoli nel solco della tradizione e delle radici cristiane, per costruire una classe dirigente, che sia in grado di restituire dignità e futuro al Sud”.


Quest'anno il Premio Francesco II di Borbone sarà dedicato a “Sviluppo e Tecnologia” , perché siamo convinti che la strada che dobbiamo percorrere sia davanti a noi. Abbiamo sempre ritenuto importante il passato, il Meridione con i suoi millenni di storia, al centro del Mediterraneo, rappresenta un luogo unico al mondo, in un bacino circoscritto dove in un tempo relativamente breve nacquero civiltà e furono concepite religioni, filosofie, la stessa democrazia che si diffusero ovunque.

 

Ebbene tutto questo costituisce un patrimonio di valore inestimabile, a cui non possiamo guardare soltanto con nostalgia, ma piuttosto attingerne e farne solide fondamenta per costruirci il nostro futuro. Da qui la volontà di stimolare quelle forze produttive e quelle menti del Sud, che contribuiscono al suo sviluppo.

 

Francesco II fu uno spirito innovatore, come testimoniano i tanti provvedimenti nei diciotto mesi del suo breve regno, tesi allo sviluppo e modernizzazione del Paese, per questo vogliamo legare il suo nome, non ad un nostalgico passato, ma a qualcosa di vivo e attuale.

Il premio “Francesco II di Borbone” sarà assegnato in collaborazione con il Dipartimento di Ricerca dell’Università Link Campus di Roma, che ci indicherà una azienda meritevole nel settore Sviluppo e Tecnologia, che risponde a questi requisiti.Quest’anno la cerimonia di consegna vedrà la presenza di S.A.R. il Principe Don Pietro di Borbone delle Due Sicilie, Duca di Calabria e Capo della Real Casa delle Due Sicilie.